Rifiuti, la Consulta dei sindaci dice no a ogni ipotesi di riapertura di Cerreto

Verrà redatto un documento da inoltrare a tutte le istituzioni e alla Regione Lazio per manifestare il dissenso dell’intero territorio del basso Lazio, come richiesto dal sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco
 
Sacco: 'Ringrazio i sindaci per la compattezza manifestata verso l’ipotizzata riapertura del sito. Anche se sono solo voci è giusto mantenere alta l’attenzione e rimanere sempre vigili come noi facciamo ininterrottamente da 3 anni, cioè da quando la discarica non è più in esercizio"
 
 
Il sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco ha partecipato alla Consulta dei Sindaci del Cassinate convocata per affrontare il tema rifiuti.
"Ho preso la parola durante l'incontro - ha spiegato Sacco - per ribadire la necessità di unità da parte dei Comuni del Cassinate. Unità che significa esprimere un secco e compatto no ad ogni ipotesi di riapertura della discarica di Roccasecca,. Un secco e deciso no che va espresso nei confronti di tutte le istituzioni, anche Regionali, perché questo territorio ha già pagato tanto in termini di sofferenza ambientale, perché non ci sono le condizioni tecniche per riaprire Cerreto e perché ci sono contenziosi in atto che mettono a rischio l'intero iter autorizzativo. E soprattutto perché non si può vanificare tutto il lavoro fatto per favorire la chiusura dell’impianto. E nessuno provi ad imputare l’aumento dei costi preannunciato in questi giorni da Saf alla chiusura della discarica magari per giustificarne l’esigenza di una riapertura perché i conguagli che verranno contabilizzati e che pagheranno i cittadini sono relativi a costi maturati fino al 2020 quando la discarica era ancora aperta. Ringrazio tutti i sindaci presenti perché su questa necessità ho trovato unanime condivisione e nelle prossime ore verrà redatto un documento che sarà poi noltrato a tutte le istituzioni e alla Regione Lazio e che recepirà la volontà espressa dai sindaci'.
Oltre a questo atto ufficiale, verrà preparato un altro documento per chiedere alla Provincia di aprire un tavolo di confronto con i Conuni sul tema dell'individuazione del nuovo sito di discarica, come sollecitato dal sindaco di San Giovanni Incarico, Paolo Fallone.

Un nutrito cartellone di eventi per celebrare San Tommaso D'Aquino

Il programma dell’Amministrazione comunale prevede una rassegna di Corali, una mostra iconografica, la presentazione dell’annullo filatelico di Poste italiane, il convegno di studi, la presentazione di un libro sulla visita dei Domenicani del 2022 e la consegna degli Attestati di Civica Benemerenza

 

Il sindaco Sacco: “Grazie a tutte le realtà che hanno contribuito alle manifestazioni. Sicuramente continueremo a onorare il Dottore Angelico con ulteriori appuntamenti nel corso del 2024”

 

La città di Roccasecca rende omaggio a San Tommaso D’Aquino in occasione del 750° anniversario della morte. Sono diverse infatti le iniziative messe in campo dall’Amministrazione comunale per ricordare al meglio il figlio più illustre in questa importante ricorrenza.

Si parte il 3 di marzo, alle ore 18, nella Chiesa di Santa Margherita, dove è in programma la II Rassegna Corale, “Terra di San Tommaso”, con la direzione artistica del M° Marco Evangelista.

Una novità per il 5 marzo: il sindaco di Roccasecca, a nome della città, omaggerà la statua del santo presso la Chiesa della Santissima Annunziata con un mazzo di fiori. Il giorno successivo, vigilia della ricorrenza, la Pro Loco accenderà il falò in via Roma.

Nutrito il programma del giorno dedicato a San Tommaso, il 7 marzo. Alle ore 12,30, nella sala consiliare è prevista l’inaugurazione della mostra iconografica su San Tommaso D’Aquino curata da Camillo Marino. Alle ore 15, nella sala San Tommaso, si svolgerà la cerimonia di presentazione dei francobolli commemorativi di San Tommaso D’Aquino nel 750° anniversario della morte su iniziativa dell’Associazione P.A.M.A. Sono previsti gli interventi del Sindaco di Roccasecca  Giuseppe Sacco; di Sua Eminenza il Cardinale Marcello Semeraro, Prefetto del Dicastero delle Cause dei Santi; di Sua Eccellenza il Vescovo della Diocesi di Sora-Cassino-Aquino e Pontecorvo, Monsignor Gerardo Antonazzo; di Cristiana Martini, presidente dell’associazione P.A.M.A.; di un rappresentante del Ministero dell’Innovazione e del Made in Italy e di un rappresentante di Poste Italiane. A seguire, il Convegno di Studi dal titolo, “L’amicizia nel pensiero di San Tommaso D’Aquino”, presieduto dal professor Giovanni Turco e con gli interventi del professor Don Marino Neri e del professor Monsignor Rudolf M. Schmitz. Apriranno il convegno i saluti del sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco e del vicesindaco Valentina Chianta. Presenzierà la giornata il Corteo storico dell’associazione “Fides et ratio” di Roccasecca.

Infine, l’8 marzo: dalle ore 10 alle ore 19, sarà possibile visitare la mostra iconografica su San Tommaso D’Aquino curata da Camillo Marino, nella sala consilare del Comune. Mentre nel pomeriggio, a partire dalle ore 17, presso la sala San Tommaso, presentazione del quaderno realizzato da Pompeo Di Fazio, in collaborazione con la XV Comunità Montana “Valle del Liri” di Arce, dal titolo: “I Frati Domenicani a Roccasecca. Appunti della visita del 24 settembre 2022”. Previsti i saluti del Sindaco Giuseppe Sacco, del Commissario della Comunità montana Rossella Chiusaroli e del vicesindaco Valentina Chianta. Dialogheranno con l’autore, il giornalista e storico Fernando Riccardi e lo scrittore Alessandro Marcuccilli. A seguire, sempre nella sala San Tommaso, l’Amministrazione comunale premierà con gli Attestati di Civica Benemerenza del Triennio, i cittadini di Roccasecca che si sono distinti nel loro campo di attività e hanno dato lustro alla città.

 “Un nutrito cartellone di eventi per rendere omaggio a  San Tommaso D’Aquino in questa storica ricorrenza e che si affiancheranno ai tradizionali appuntamenti religiosi – ha dichiarato il sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco – voglio ringraziare tutti coloro che hanno collaborato per la stesura del calendario delle manifestazioni, in particolare gli illustri ospiti che verranno a Roccasecca. E’ questo il nostro contributo per onorare la memoria del concittadino più illustre. Ma non si esauriscono gli appuntamenti, nel corso dell’intero 2024 sono in programma ulteriori manifestazioni dedicate a Tommaso D’Aquino”.

Horse Village Ranck a Roccasecca: un'azienda agricola e un centro ippico per favorire l'inclusione dei ragazzi disabili

 
Il sindaco Sacco: “Lo sforzo dei proprietari Stefania e Giovanni, genitori di un ragazzo disabile, merita un applauso e il sostegno di tutti”
 
Un nuovo centro con finalità sociali. E’ quello che è sorto a Roccasecca, in via D’Aquino. Si tratta dell’Horse Village Ranck: un’azienda agricola, un maneggio, un centro ippico anche per ippoterapia e una scuola per equitazione e monta americana inglese, ma soprattutto una struttura per favorire l’inserimento dei diversamente abili.
 
Lo hanno creato Stefania Tanzilli e suo marito Giovanni. I due sono genitori di un ragazzo disabile e proprio per questo hanno pensato alla realizzazione di un luogo per favorire l’inclusione, la socializzazione e l’integrazione.
 
La struttura è destinata a crescere e a ospitare importanti eventi. Nella giornata di ieri si è svolta la premiazione di una gara regionale di monta americana, con tantissime presenze. Molte le autorità intervenute alla premiazione, tra le quali il sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco che ha speso parole di elogio per questo nuovo impianto sorto a Roccasecca.
 
“Ho avuto modo di visitare la struttura in occasione delle premiazioni di una gara regionale di monta americana – ha detto Sacco - e ho voluto condividere questa bella esperienza con tutti i cittadini di Roccasecca perché lo sforzo che Stefania e Giovanni stanno facendo merita supporto e sostegno. Il centro nasce per un “dopo di noi” ma crescerà ancora per diventare un punto di riferimento su tutto il territorio. Brava Stefania, bravo Giovanni: il vostro coraggio vi fa onore ed è il più bel gesto d’amore che potete rivolgere a vostro figlio. Noi siamo con voi”.
 
“Non sempre le istituzioni riescono a garantire progettualità di inserimento e di socializzazione così ben strutturate – ha aggiunto Sacco – Stefania e Giovanni ci sono riusciti. Cercheremo di essere al loro fianco per fare in modo che possano diventare un punto di riferimento per tutte quelle famiglie che vivono le stesse difficoltà”.

Il Festival di Sanremo parla roccaseccano con Tommaso Capuano e Carmine Marsella

Tommaso si è esibito con la Banda dell’Esercito, Carmine apprezzato produttore di gelati ha fatto gustare le sue creazioni agli artisti in gara e ai giornalisti 

I complimenti del sindaco Sacco: “Due ragazzi espressione di una terra ricca di talenti che si sono fatti ammirare in una vetrina così prestigiosa”

 

C’è stato anche un pizzico di Roccasecca nell’ultima edizione del Festival di Sanremo. Due giovani della città di San Tommaso si sono fatti onore a colpi di talento.

Tommaso Capuano, primo tamburo della Banda dell’esercito italiano si è addirittura esibito sul palco del Teatro Ariston; Carmine Marsella invece è un apprezzato imprenditore nel settore del gelato artigianale e le sue creazioni sono state gustate dagli artisti e dai giornalisti nei momenti di pausa della rassegna.

I due roccaseccani hanno anche avuto modo di incontrarsi. Mentre Tommaso Capuano vive a Roccasecca, Carmine Marsella vive a Castiglione della Pescaia dove esercita la sua attività.

“Con Roccasecca ho sempre avuto un legame forte – ha spiegato Carmine – nonostante io sia andato via prestissimo da casa, tutti i miei familiari e amici d’infanzia sono lì. E’ il mio posto del cuore. Questa esperienza a Sanremo è stata emozionante e non posso non pensare a mia madre e a quanto sarebbe felice e orgogliosa”.

A Tommaso e Carmine sono giunte le felicitazioni del sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco: “Due ragazzi di Roccasecca, due figli di questa fertile terra di talenti che hanno saputo dimostrare il loro valore nella prestigiosa cornice del Festival di Sanremo. A Tommaso e Carmine i complimenti di tutta la nostra città, alla quale hanno sempre dimostrato e continuano a dimostrare il loro attaccamento. Grazie a questi due ragazzi, che rinnovano il legame speciale che abbiamo con la musica, Roccasecca è stata protagonista dello spettacolo più amato dagli italiani”.

Successo per il doppio appuntamento di Carnevale organizzato dalla Pro Loco

E’ stato un Carnevale con i fiocchi quello organizzato dalla Pro Loco di Roccasecca: premiata la scelta di organizzare due eventi, uno al centro e uno allo scalo.

Il primo appuntamento, complice il maltempo, si è tenuto presso il Convento di San Francesco; il secondo invece, grazie a una bella giornata di sole, si è svolto all’aperto, in piazza Risorgimento.

Tanti i bambini, con i loro genitori, che non si sono voluti perdere la festa e mascherati di tutto punto hanno partecipato e condiviso le iniziative messe in campo dalla Pro Loco.

Animazione per i più piccini, laboratori, musica, bolle di sapone, insomma eventi per tutti i gusti e anche per far scoprire, soprattutto ai bambini, luoghi importanti di Roccasecca come è appunto il Convento di San Francesco.

Soddisfazione è stata espressa dal presidente della Pro Loco Fabrizio Torriero: “Intanto voglio ringraziare tutta la mia squadra. Hanno come al solito lavorato senza sosta, mai risparmiandosi per allestire due appuntamenti così ravvicinati. Poi ringrazio l’amministrazione comunale per la vicinanza e il supporto logistico e infine ringrazio tutti i partecipanti. E’ per loro che ci spendiamo in queste iniziative e vedere tanti bambini vivere in allegria e gioia il Carnevale è una grande soddisfazione”.

Il sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco ha voluto ringraziare la Pro Loco: “Bravissimi come al solito. Ancora una volta un evento impeccabile che ha richiamato tanti bambini e tante famiglie. Un ringraziamento al presidente Torriero e a tutti gli attivisti della Pro Loco. Abbiamo ancora tante cose da realizzare insieme”.

Il sindaco Sacco consegna un libro sulla storia di Roccasecca a un giovane studente dell'Alberghiero

Il ragazzo aveva espresso ai suoi docenti il desiderio di approfondire la storia della città di San Tommaso
 
Il sindaco: “Grazie per aver ricordato a tutti che i giovani devono appropriarsi dell’identità del territorio”
 
 
 
Aveva un desiderio Ianis Marin, giovane studente cassinate dell’IIS San Benedetto, indirizzo Alberghiero di Cassino: conoscere e approfondire la storia della città di Roccasecca.
 
Lo aveva comunicato ai suoi insegnanti che, attraverso la dirigente scolastica Maria Venuti hanno contattato il sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco che prontamente ha accolto la richiesta.
 
Il sindaco Sacco, insieme al consigliere Fabio Tanzilli, nei giorni scorsi si sono recati presso la scuola per incontrare Ianis e hanno consegnato al ragazzo il libro di Alessandro Marcuccilli, “Roccasecca. Storia, Memoria, Identità”.
 
Un incontro cordiale, che ha permesso al sindaco Giuseppe Sacco di visitare la scuola, accolto con molta cordialità dalla dirigete Venuti e dal corpo docente composto da Massimo Cataldi, Sara Guglielmone, Franca Rezza, Antonietta Di Criscio, Nicandro Pirolli, Oriana Ricciardi, Antonio Pinchera, Claudio Delli Colli.
 
Sacco e Tanzilli sono stati accompagnati nelle varie sale e nei laboratori dove i ragazzi studiano e si esercitano nel loro percorso di studi.
 
“Sono tante le richieste che riceve un sindaco – ha dichiarato Sacco – alcune semplici da realizzare, alcune complicate, molte impossibili. Nei giorni scorsi ne ho ricevuto una particolare: Ianis, studente cassinate dell’Alberghiero, ha manifestato il desiderio di avere un libro sulla storia di Roccasecca. E con piacere sono venuto a consegnarlo. A Ianis voglio dire grazie: grazie per aver voluto conoscere e approfondire la nostra storia. Ma grazie soprattutto per il messaggio che ci trasmetti: quello dell’importanza che le giovani generazioni facciano propria l’identità del territorio perché ne saranno i custodi futuri”.
 
“Ho anche avuto modo di visitare la scuola – ha aggiunto il sindaco di Roccasecca – sono stato accolto in modo esemplare, ho visitato ogni angolo r ho avuto modo di ricordare quanto sia importante il lavoro che le istituzioni tutte sono chiamate a svolgere in modo sinergico per garantire un futuro ai nostri ragazzi”.

Lavori in corso per la messa in sicurezza di via Guado Arcesano e Rio Moscosa

Il sindaco Sacco: “Priorità al contrasto del dissesto idrogeologico, attraverso una programmazione degli interventi”
 
 
Continuano gli interventi di manutenzione e messa in sicurezza del territorio da parte del Comune di Roccasecca, attraverso la programmazione dell’amministrazione Sacco.
 
Dopo il celere intervento per la rimozione della frana su Corso San Tommaso, stavolta lavori in corso su via Guado Arcesano per sistemare la strada e fare opere di manutenzione sugli argini a sostegno della strada senza modifica della sezione idraulica e senza modifica del corso di Rio Moscosa e pulizia dello stesso letto del Rio.
 
Con questi lavori verrà migliorata la sicurezza dell’area, della circolazione, oltre ad evitare fenomeni di fuoriuscita laterale delle acque.
 
Un intervento atteso dai residenti e sul quale l’amministrazione è intervenuta grazie al lavoro degli uffici comunali e dei tecnici che hanno redatto i progetti esecutivi in maniera perfetta così da poter cantierare nel più breve tempo possibile le attività.
 
“Roccasecca, come la stragrande maggioranza dei comuni italiani – ha spiegato il sindaco Giuseppe Sacco – è un territorio che soffre diverse criticità idrogeologiche e di dissesto. Si tratta di situazioni che si sono create negli anni e sulle quali stiamo cercando di intervenire. Abbiamo redatto una programmazione, censendo le priorità e accantonando fondi in casi di urgenze. Proprio per questo adesso possiamo intervenire, mettendo a terra le progettualità preparate”.
 
“La messa in sicurezza del territorio e la rimozione del dissesto idrogeologico – aggiunge il sindaco di Roccasecca – se opportunamente potenziati i fondi a disposizione, oltre quelli già in essere, sono il settore che farebbe fare agli enti locali il salto di qualità, perché permetterebbe di rispondere alle esigenze delle comunità e nel contempo attivare una virtuosa macchina economica capace di dare impulso all’economia e al mercato del lavoro”.

Lavori pubblici, il sindaco Sacco fa il punto sugli interventi in corso

“Pur essendo una piccola realtà, non c’è un giorno che non sia al lavoro una ruspa, attraverso finanziamenti a fondo perduto”

“Questa mattina abbiamo fatto un giro di ricognizione per verificare lo stato di alcuni lavori attualmente in corso”. A dichiararlo il sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco che evidenzia:

“Nella palestra di Via Sant’Apollonia durante le festività natalizie sono finalmente iniziati i lavori di sostituzione dei listelli di parquet divelti che mettevano in pericolo lo svolgimento delle attività; è in fase di completamento la tinteggiatura parziale e la manutenzione degli spogliatoi. I locali saranno pronti entro la fine della prossima settimana prima di subire un ulteriore breve intervento per l'istallazione all'interno del sito di nuove impiantistiche sportive”.

“I lavori di ristrutturazione della Scuola Elementare del centro sono fermi in attesa che venga erogata l’ultima tranche del finanziamento del PNRR. E’ facile polemizzare e puntare il dito verso chi è colpevole di aver garantito la ristrutturazione di un immobile storico, dotandolo delle migliori tecnologie a servizio degli studenti, senza incidere sulle tasche dei cittadini, perché i lavori non terminano. Non sono questi gli atteggiamenti costruttivi di cui ha bisogno una comunità, le cui istituzioni dovrebbero collaborare per il bene di tutti. I lavori termineranno quando all’impresa verrà erogata l’ultima tranche che stiamo aspettando da settimane. C’è poco da chiacchierare”.

“Sono in fase di completamento anche i lavori di messa in sicurezza di Corso San Tommaso, dove in pochi giorni si è realizzata la parete che previene quei fenomeni franosi che mettevano a repentaglio l’incolumità dei passanti. In un momento storico in cui le strade chiudono e non riaprono qui, in poche settimane, si è riusciti a prevenire la chiusura dell’unica arteria che congiunge Roccasecca a Colle San Magno quando a Via Roma ci sono eventi o manifestazioni”.

“Sono sempre in corso i lavori di: prevenzione del dissesto idrogeologico su Via del Pizzone; i lavori di realizzazione della pista di atletica; sono partiti i lavori di messa in sicurezza di Rio Moscosa su Via Guado Arcesano dove una frana metteva in pericolo un tratto di strada e stanno per partire i lavori di realizzazione del nuovo asilo nido da 60 posti a Via Lazio. Appena verrà erogata l’ulteriore tranche del PNRR riprenderanno anche i lavori di realizzazione della nuova Piazza a San Francesco e i lavori di bitumazione delle strade già finanziate”.

“C’è tanto ancora da fare – conclude Sacco ma siamo un comune di settemila e cinquecento anime, non c’è un giorno in cui non si muove una ruspa e sempre con finanziamenti a fondo perduto e a costo zero per i cittadini”.

Carnevale a Roccasecca, doppi appuntamento organizzato dalla Pro Loco

 

Previsti anche spettacoli e animazione in via Roma e piazza Risorgimento

 In caso di pioggia eventi al chiuso

 

Saranno due gli appuntamenti del Carnevale roccaseccano organizzato dalla locale Pro loco, in collaborazione con il Comune di Roccasecca.

Il primo evento è prevista per domenica 11 febbraio, alle ore 15, in via Roma, (in caso di pioggia presso il Convento di San Francesco), mentre il secondo appuntamento si terrà martedì 13, sempre alle ore 15, in Piazza Risorgimento (in caso di pioggia presso i locali ex bar stazione ferroviaria).

La Pro loco ha fatto le cose in grande: arricchiranno infatti le giornate, la presenza di spettacoli di bolle di sapone, di giochi di squadra e musicali,  di truccabimbi, palloncini, musica e zucchero filato. Insomma, non mancherà sicuramente il divertimento.

“Dopo lo straordinario successo del Carnevale 2023 – ha dichiarato il presidente della Pro loco Fabrizio Torriero – anche quest’anno abbiamo voluto organizzare un doppio appuntamento, uno al centro e uno allo scalo, così da coinvolgere tutto il territorio. Si tratta di due eventi molto ricchi, perché prevedono la presenza di diversi spettacoli di animazione”.

“Partecipate, a Roccasecca  un Carnevale molto bello – così il sindaco Giuseppe Sacco – non mancherà il divertimento, non mancherà l’allegria e il colore. Ancora una volta grazie ai ragazzi della Pro loco per l’impegno dimostrato nell’organizzare manifestazioni per la nostra città”.

Sinergia benefica tra il Comune di Roccasecca, la Croce Rossa Italiana e l'Ordine di Malta: consegnati pacchi alle famiglie in difficoltà

Il sindaco Sacco: “Pur nelle difficoltà delle poche risorse, cerchiamo in tutti i modi di non lasciare indietro nessuno”


Iniziativa benefica di Natale a favore delle famiglie più in difficoltà. E’ quella che ha visto collaborare il Comune di Roccasecca, la Croce Rossa Italiana e il Sovrano Ordine Militare dei Cavalieri di Malta.

Prima una rappresentanza dei Cavalieri di Malta, composta da Emilio Pistilli e Augusto Grimaldi, ha consegnato ai rappresentanti del Comune, l’assessore Glauco Bove, il vicesindaco Valentina Chianta, l’assessore Elisa Torriero, il presidente del consiglio Giuseppina Iannotta e il consigliere Nadia Montalegre, trenta pacchi contenenti generi di prima necessità.

Poi la Croce Rossa Italia, con gli operatori e il presidente provinciale Antonio Rocca, ha fatto lo stesso alla presenza del sindaco Giuseppe Sacco, del vicesindaco Valentina Chianta, degli assessori Glauco Bove, Ivan Cerrone ed Elisa Torriero e del consigliere Fabio Tanzilli. 

Attraverso l’ufficio dei servizi sociali sono stati individuati i nuclei familiari in stato di bisogno, ai quali la Protezione civile già ha iniziato a consegnare i pacchi.


“Credo che sia uno dei modi più efficaci per interpretare al meglio il senso del Natale quello di essere vicino a coloro che vivono situazioni di difficoltà – ha dichiarato il sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco – grazie al Sovrano Ordine Militare di Mal
ta, grazie a Emilio Pistilli e Amerigo Grimaldi. Grazie alla Croce Rossa italiana e al presidente Antonio Rocca. Grazie anche all’ufficio comunale dei servizi sociali e alle assistenti sociali sempre disponibili, così come ai volontari della Protezione civile che stanno recapitando i pacchi. Il nostro obiettivo resta quello di non lasciare indietro nessuno e cerchiamo di farlo in tutti i modi, anche nelle difficoltà delle poche risoese a disposizione. Colgo l’occasione per rivolgere a tutti i roccaseccani i migliori auguri di buone feste”. 

Trasporto scolastico, il Comune affida subito il servizio dopo l'interruzione del precedente affidatario

 
Al fine di garantire il trasporto scolastico dopo l'arbitraria interruzione da parte del precedente affidatario, il Comune di Roccasecca, in data odierna, nelle more della definizione della gara d'appalto già in corso,  ha affidato il servizio ad un nuovo operatore fino al 6 marzo .
 
Spiegano dal Comune: “Nonostante si tratti di un servizio di pubblico interesse che non può essere in nessun caso  interrotto perché estensione del diritto allo studio costituzionalmente garantito, la ditta precedentemente incaricata oggi ha arbitrariamente interrotto il trasporto scolastico. Per non creare problemi all’utenza siamo subito intervenuti e abbiamo completato l’iter per la surroga. Tutti gli extracosti verranno addebitati al precedente affidatario, proprio perché un servizio del genere non può essere interrotto”.
 
“Con la ditta Tribuzio srl è in corso un contenzioso e saranno i Tribunali a stabilire eventuali rapporti dare/avere tra le parti. In ogni caso il servizio non poteva essere in nessun caso interrotto  e abbiamo dato mandato ad un legale per mettere in campo tutte le azioni a tutela dei cittadini, dell'Ente e della sua immagine”.
 
“La ditta che subentra ha tutti i requisiti di serietà e qualità e garantirà il servizio secondo gli standard richiesti. Ci scusiamo con le famiglie e i ragazzi per eventuali disagi arrecati e quelli che eventualmente si potrebbero creare solo nella giornata di domani perchè ci sarà il subentro della nuova ditta  che per la prima volta si approccia al territorio. Avevamo invocato senso di responsabilità, che purtroppo non c’è stato. Da domani ci sarà una nuova ditta e siamo certi che finalmente il servizio tornerà ad essere svolto con puntualità ed efficienza”.

Al via "Il Natale delle Meraviglie" con la recita dei bambini dell'asilo nido "Raggi di Sole"

L'evento, che si terrà il 22 dicembre, è rivolto a tutti i bambini e prevede anche l’arrivo di Babbo Natale, la consegna delle letterine e diverse attività di animazione


Saranno proprio i bambini a inaugurare le iniziative del "Natale delle Meraviglie" di Roccasecca. Bambini protagonisti e destinatari del primo evento in programma venerdì 22 dicembre, a partire dalle ore 15,30, presso la Sala Israele della Casa pastorale di Roccasecca Scalo.

La Casa pastorale sarà il teatro dove andrà in scena la recita dei piccoli alunni dell’asilo nido comunale “Raggi di Sole”, alla quale stanno lavorando da tempo le educatrici della struttura insieme con i baby attori.

L'evwnto, rivolto a tutti i bambini di Roccasecca, sarà preceduta dai saluti del sindaco Giuseppe Sacco e proseguirà con altre iniziative. Ci sarà infatti tutto uno spazio dedicato ai bambini e alle famiglie, con l’arrivo di Babbo Natale e la consegna delle letterine, le letture animate a cura di Davide Fischanger de “I Gatti Ostinati” e un ricco buffet.

“Iniziamo dai bambini – ha dichiarato il sindaco Giuseppe Sacco – uno spettacolo realizzato dall’asilo nido Raggi di Sole che rappresenta una struttura modello della nostra offerta di servizi per l’infanzia. Ma la manifestazione è per tutti i bambini di Roccasecca visto che si svolgeranno anche altri eventi collaterali. Un momento di divertimento e un’occasione per scambiarci gli auguri”.

Presso la Chiesa di San Vito un "Vettore della Memoria"

La segnaletica ricorda la battaglia per la liberazione della città nel maggio 1944 e inserisce Roccasecca in un percorso europeo

Il sindaco Giuseppe Sacco: “Ci faremo trovare pronti per ricordare al meglio queste ricorrenze”

Il vicesindaco Valentina Chianta: “Valorizzare i luoghi della nostra storia per costruire un futuro di pace”

E’ stato installato presso la chiesa di San Vito a Roccasecca un “Vettore della memoria”.

Si tratta della segnaletica evocativa della “Memoria”, ideata dal prestigioso architetto americano Daniel Libeskind e installata in tutta Europa perché parte dei sentieri della Liberazione (Liberation Route Europe), come monumento transfrontaliero di libertà, armonia e pace.

La chiesa di San Vito è stato il luogo dove si è svolta la battaglia per la liberazione di Roccasecca tra il 24 e 25 maggio del 1944.

Erano presenti l’avvocato Roberto Molle, presidente dell’associazione “Battaglia di Cassino”, il presidente dell’associazione “Cassino Città per la Pace” Nino Rossi e per il Comune di Roccasecca il vicesindaco e assessore alla cultura Valentina Chianta, il presidente del consiglio comunale Giuseppina Iannotta e il consigliere Fabio Tanzilli.

“Abbiamo accolto con gioia tanto gli amici Roberto Molle e Nino Rossi quanto l'iniziativa – ha sottolineato il vicesindaco Valentina Chianta – che consente, peraltro, alla Chiesa di San Vito di essere geolocalizzata su un percorso europeo così importante, soprattutto a ottant’anni dai drammatici eventi bellici che hanno cambiato l'Europa e il mondo intero. abbiamo condiviso l'installazione del vector perché siamo convinti che solo la tutela e la cura della memoria possano realmente contribuire alla costruzione di un futuro di pace e libertà”.

“E siccome anche i luoghi hanno il loro peso nella cura della Memoria e dell' identità culturale – ha concluso Chianta - abbiamo aderito ancor più convintamente quando abbiamo saputo che il vector sarebbe stato installato proprio a San Vito, luogo simbolo della nostra città. Un ringraziamento ai presidenti Nino Rossi e Roberto Molle per averci inserito in questo prestigioso circuito”.

Ha aggiunto il sindaco Giuseppe Sacco: “Ci apprestiamo a ricordare gli ottant’anni dalla fine della guerra in un momento storico nel quale purtroppo viviamo troppi conflitti, per cui è ancor più urgente fare memoria di cosa significano i conflitti e quali sofferenze provocano alle popolazioni. Grazie all’associazione Cassino Città per la Pace e grazie all’associazione Battaglia di Cassino per questa loro costante azione a difesa della memoria e del territorio”.

"Cammini a Sud", presentato il libro di Antonio Corvino

Il sindaco Giuseppe Sacco: “Occasione di confronto importante sul tema del turismo lento e della riscoperta della nostra identità”

Sabato letterario a Roccasecca con la presentazione, nella sala San Tommaso del Comune del libro del professor Antonio Corvino, “Cammini al Sud”.

Nel testo il professore di economia, fine saggista, affronta il tema del cammino come strumento per conoscere e approfondire l’identità di un territorio, soprattutto quelle terre di mezzo, con le piccole comunità che sono parte integrante del Sud d’Italia.

Un tema molto sentito a Roccasecca che del turismo lento è protagonista attraverso il Cammino di san Benedetto.

Il professor Corvino, inoltre, ha approfittato della presentazione del suo volume, per conoscere la città, in particolare il Parco Archeologico del monte Asprano con le testimonianze legate a San Tommaso D’Aquino e la grotta di San Michele Arcangelo a Caprile, rimanendo affascinato da tanta ricchezza.

A dialogare con il professor Corvino, lo scrittore Alessandro Marcuccilli che ha introdotto l’autore e illustrato il tema del libro. Hanno condotto la serata il vicesindaco e assessore alla cultura Valentina Chianta e l’assessore ai Cammini Elisa Torriero.

In apertura i saluti del sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco: “Con molto piacere abbiamo voluto accogliere a Roccasecca Antonio Corvino, il cui lavoro di approfondimento sul tema dei cammini è legato molto al nostro territorio che sta sviluppando questo settore del turismo cosiddetto lento attraverso il percorso di San Benedetto. Un’occasione di dialogo e di confronto molto utile e una vetrina per la nostra città”.

“Ringraziamo Alessandro Marcuccilli – hanno aggiunto gli assessori Valentina Chianta ed Elisa Torriero – la presenza di Antonio Corvino a Roccasecca dimostra la centralità del nostro territorio rispetto a un dibattito culturale incentrato sul turismo lento in forte crescita e che sta facendo nascere nuove attività e nuove professioni, ma soprattutto sta facendo riscoprire la nostra identità e la nostra tradizione”.

Peregrinatio reliquia San Tommaso

SACCO: “CERIMONIA CARICA DI SPIRITUALITA’ CHE RESTERA’ IMPRESSA NELLA NOSTRA MEMORIA. GRAZIE AL VESCOVO GERARDO ANTONAZZO”

Il sindaco evidenza: "Celebrare il Triennio con il sostegno degli enti sovracomunali. Incoraggianti in tal senso le parole del ministro Sangiuliano"

 

“Una cerimonia suggestiva, emozionante, carica di spiritualità. Una cerimonia che segna in maniera importante questo triennio di celebrazioni dedicate a San Tommaso D’Aquino e che certamente ricorderemo per molto tempo. Un sentito ringraziamento a Sua Eccellenza il vescovo Gerardo Antonazzo, a tutto il corpo sacerdotale presente, al Coro parrocchiale, a tutte le istituzioni civili e militari intervenute e a tutti i cittadini”.

Così il sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco, interprete dei sentimenti dell’intera cittadinanza, ha voluto commentare l’arrivo della reliquia di San Tommaso D’Aquino nella chiesa della Santissima Annunziata al Castello in occasione dell’avvio della peregrinatio voluta dal vescovo in tutto il territorio della diocesi di Sora-Cassino-Aquino e Pontecorvo.

Nella giornata di domenica scorsa, la reliquia è giunta da Aquino a Roccasecca, nella piazzetta medievale del Castello per poi dirigersi nella Collegiata per il rito sacro.

Ad accogliere la reliquia e il vescovo Antonazzo, proprio il sindaco Sacco insieme a tutta l'amministrazione. Presenti anche il primo cittadino di Aquino Fausto Tomassi e il vice sindaco di Monte San Giovanni Campano Sabrina Sciucco.

“Abbiamo accolto la reliquia di San Tommaso– ha detto Sacco – con l’orgoglio di essere la sua patria natale, l’affetto di essere suoi concittadini e la devozione che si deve al suo inavvicinabile insegnamento”.

“Questo triennio – ha concluso il sindaco – deve essere un momento di fede e di spiritualità, di riscoperta dell’attualità del pensiero di Tommaso ma anche occasione per accendere i riflettori sui territori che hanno visto la presenza umana dell’Angelico Dottore. Non mi stancherò mai di ripetere come le istituzioni sovracomunali debbano sostenerci nel dare adeguata visibilità e valore a queste ricorrenze. Le parole pronunciate in tal senso dal ministro Sangiuliano in una lettera al quotidiano Avvenire di qualche settimana fa lasciano ben sperare”.

Ennesimo ritrovamento di rifiuti ingombranti

 
Il sindaco Sacco: “Il protagonista ripreso dalle telecamere, verrà multato. Ma non crescerà mai il livello di legalità se si preferisce lasciare ingombranti sul territorio, invece di usufruire del servizio di ritiro a domicilio o se si continuano a gettare carta o lattine o altro in strada, anziché usufruire degli appositi cestini”
 
 
“Non crescerà mai il livello di legalità in questo paese, e non mi riferisco solo a Roccasecca, se si preferisce lasciare un rifiuto ingombrante davanti all’isola ecologica, dunque non dove deve essere smaltito, e non si usufruisce del servizio di ritiro direttamente a domicilio. Non mi farò mai capace di come possa accadere”.
 
A dichiararlo il sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco, commentando l’ennesimo episodio di abbandono di rifiuti sul territorio.
 
“Abbiamo un servizio di raccolta differenziata porta a porta che funziona, la stessa ditta incaricata svolge anche il ritiro a casa degli ingombranti, eppure c’è chi pensa di continuare a inquinare la nostra città. Inquinare sì, perché è questo quello che si fa quando si lasciano sacchetti dell’immondizia o divani come in questo caso, sparsi qua e là per Roccasecca”.
 
“Naturalmente le telecamere hanno fatto il loro dovere – aggiunge Sacco – e il protagonista della furbata è stato ripreso, ora verrà identificato dalla polizia municipale e multato. Sono io il primo a rammaricarmi quando bisogna multare i cittadini per questo tipo di trasgressioni, vuol dire che non siamo responsabili e attenti al nostro ambiente e al decoro urbano. Ma chi sbaglia, deve pagare e chi lascia rifiuti per strada fa un torto a tutta la comunità”.
 
“Ripeto – conclude Sacco – contattate la società che gestisce il servizio se avete ingombranti da smaltire e, per il nuovo anno, impegniamoci tutti a mantenere pulita Roccasecca, utilizzando il servizio che abbiamo a disposizione. La città più pulita sarà sempre quella dov’è si sporca meno”.

Riaperto al traffico Corso San Tommaso

RIMOSSA LA FRANA IN SOLI DUE MESI GRAZIE ALLA PROGRAMMAZIONE DELL’AMMINISTRAZIONE SACCO

Il sindaco Sacco: “Poteva essere l’ennesima strada chiusa, invece abbiamo prevenuto il problema”

E’ stata riaperta a tempo di record Corso San Tommaso, l’importante strada di collegamento presente nel centro storico di Roccasecca. Nello scorso mese di dicembre si era aperta una frana nella parte sovrastante l’arteria, in prossimità dell’imbocco su viale Paolo VI e il Comune era stato obbligato a interdirla al traffico.

Un problema non da poco, visto che la strada panoramica mette in collegamento il centro cittadino con le frazioni di Castello e Caprile ed è anche via di transito per gli autobus.

Subito gli uffici si sono messi al lavoro e in maniera celere sono iniziati gli interventi di contrasto al dissesto idrogeologico presenti. E’ stato realizzata una gabbionata in pietra con un lavoro che non si è fermato quasi mai e nella giornata di ieri la strada è stata riaperta al traffico.

“Poteva essere l’ennesima strada chiusa dopo un piccolo franamento – ha detto il sindaco Giuseppe Sacco - Invece il lavoro di programmazione svolto negli ultimi anni trascorsi ad individuare le zone a rischio idrogeologico e a reperire le fonti di finanziamento per effettuare gli interventi di messa in sicurezza, ha prodotto questo risultato in pochissimo tempo ed ha scongiurato la chiusura di una strada importante'.

“Quindi complimenti agli uffici e all’amministrazione comunale, perché non è facile risolvere situazioni così delicate in poco tempo e lo dimostrano le tante strade di competenza di altri enti chiuse da tempo”.

“Tra l’altro – conclude Sacco - è questa la strada dove transitano i pellegrini della via di san Benedetto ed è la strada di collegamento con viale Paolo VI che conduce al parco archeologico dei Conti D’Aquino: poteva essere un danno non da poco. L’abbiamo scongiurato”.

 

Un ricco cartellone per gli eventi di Natale

Il sindaco Sacco: “Manifestazioni per tutti, soprattutto per i bambini perché questa è soprattutto la loro festa. Grazie soprattutto alla Pro Loco e agli amministratori che si sono prodigati per garantire la realizzazione degli eventi"

Intrattenimento, cinema, tombolate, convivialità, musica. Ce n’è per tutti i gusti nel cartellone delle manifestazioni natalizie che si svolgeranno a Roccasecca anche grazie alla Pro Loco.

Il "Natale delle Meraviglie" di Roccasecca  parte il 22 dicembre, alle ore 15,30 con la manifestazione “Aspettando il Natale”, presso la Sala Israele della Casa pastorale a Roccasecca Scalo con recita e momento di intrattenimento dedicato ai bambini, in collaborazione con l’asilo nido Raggi di Sole.

La Sala San Tommaso del Comune ospiterà il 23 dicembre, alle ore 17 la proiezione del cinema di Natale, mentre il 27 dicembre, in piazza Risorgimento si svolgerà, l’Aperibingo.

Altri due eventi prima della fine dell’anno: il 28 dicembre, alle ore 9,30, visita guidata del Borgo Castello in lis e laboratori didattici in lis, mentre per il 29 dicembre, alle ore 18, tutti al Convento di San Francesco per il brindisi di fine anno.

Si riparte nel 2024, il 2 gennaio alle 17, presso la Sala san Tommaso dell’Oratorio con la Tombolata di Natale. Invece, il 5 gennaio, sempre alle 16 presso la Biblioteca comunale, laboratorio creativo, “Cara Befana”.

Infine, conclusione il 6 gennaio con “A pranzo con la Befana”. Evento presso piazza Unità d’Italia con mercatino, musica e intrattenimento.

“Una serie di eventi e di manifestazioni – ha dichiarato il sindaco Giuseppe Sacco – per vivere in allegria e insieme le feste di Natale. Abbiamo previsto un ricco cartellone e cercato di soddisfare un po' tutti i gusti, soprattutto quello dei bambini perché il Natale è soprattutto la loro festa. Ringrazio in particolare la Pro Loco, grazie alla quale si realizzerà questo ricca programmazione di appuntamenti e agli amministratori che si sono prodigati per la riuscita".

Giornata della Memoria, deposti fiori alla pietra d'inciampo presso il Monumento ai caduti di via Roma

Il sindaco Sacco: "Un messaggio di pace per dire no a ogni forma di violenza, di guerra, di genocidio"
 
In occasione della Giornata della Memoria l'Amministrazione Comunale di Roccasecca ha voluto deporre un mazzo di fiori presso la pietra d'inciampo posizionata ai piedi del Monumento ai Caduti di via Roma e che reca impressa una frase di Primo Levi.
I rappresentanti del Comune, con in testa il sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco si sono soffermati nei pressi della pietra e dopo un momento di doveroso silenzio hanno deposto i fiori.
"Abbiamo voluto dare un significato ampio alla Giornata della Memoria - ha spiegato il sindaco Giuseppe Sacco - non solo ricordare la Shoah, ma lanciare un messaggio di pace e dire no a ogni forma di violenza, di genocidio, di mancato rispetto dei diritti delle persone. Un messaggio che arriva da un territorio che quest'anno ricorda anche gli 80 anni dalla Liberazione e dalla fine della guerra, che dunque ben conosce le atrocità dei conflitti come purtroppo stanno accadendo in molte parti del mondo". 
Nei prossimi giorni il Comune ha organizzato anche la proiezione del film "La vita è bella" con i ragazzi delle scuole locali. 

SABATO 16 DICEMBRE PRESENTAZIONE DEL LIBRO “CAMMINI A SUD” DI ANTONIO CORVINO

Il sindaco Sacco e gli assessori Chianta e Torriero: “La nostra città sta investendo tanto su questo nuovo modo di vivere il turismo: ottima occasione di confronto e di crescita”

 

Verrà presentato sabato 16 dicembre, alle ore 16, presso la Sala San Tommaso del Comune di Roccasecca, il libro di Antonio Corvino, “Cammini a Sud - Sentieri, tratturi, storie, leggende, genti e popoli del Mezzogiorno” di Giannini Editore.

Antonio Corvino è un celebre economista, saggista e poeta e, nell’opera che verrà presentata a Roccasecca, racconta la riscoperta dei luoghi e le loro stratificazioni storiche, attraverso i cammini del Sud Italia, alla ricerca di identità culturali e sociali.

Ad introdurre l’autore, dopo i saluti del sindaco Giuseppe Sacco, sarà l’assessore alla cultura del Comune di Roccasecca Valentina Chianta, che modererà la manifestazione, mentre dialogheranno con l’autore, lo scrittore Alessandro Marcuccilli e l’assessore ai cammini Elisa Torriero.

“Ospitare Antonio Corvino a Roccasecca – spiegano il sindaco Sacco e gli assessori Chianta e Torriero – è motivo di grande soddisfazione. Una bella occasione per parlare di cammini come un modo nuovo di vivere il turismo, i luoghi e le comunità, valorizzando realtà culturali anche meno blasonate. Un pomeriggio per confrontarci e trovare spunti di riflessione anche per la nostra città, che dei cammini sta facendo un settore di sviluppo importante del turismo e dell’accoglienza”.

Rifiuti nel parco archeologico dei conti D'Aquino rimossi dal sindaco e dall'amministrazione

Sacco: “Questo è il luogo dell’identità roccaseccana, tuteliamo insieme perché è un bene comune”

Il castello di Roccasecca è una ricchezza, è il luogo di nascita di San Tommaso D’Aquino, di cui nel 2024 ricorrono i 750 anni dalla morte. Purtroppo è spesso oggetto di fenomeni di inciviltà come l’abbandono di rifiuti e gesti di vandalismo nei riguardi dei luoghi.

Proprio per difenderlo e per dare un esempio di civiltà e responsabilità, gli amministratori comunali hanno deciso di dare il buon esempio rispetto alla tutela di un luogo tanto importante.

Il sindaco Giuseppe Sacco, insieme alla sua amministrazione, hanno deciso di indossare tuta e guanti e salire sul monte Asprano per ripulire tutta l’area.

Ne hanno approfittato anche per consumare un pranzo all’aperto: quella tradizione che purtroppo negli anni si è andata perdendo e che riguardava gli studenti di Roccasecca che il giorno della festa di San Tommaso, il 7 marzo, salivano a piedi verso il Castello per una scampagnata con tanto di panino.

“Abbiamo voluto dare un segnale – ha detto il sindaco Sacco – abbiamo voluto evidenziare i comportamenti che non vanno. Il parco archeologico è un’area che va salvaguardata. Non solo dalle istituzioni, ma da tutti coloro che decidono di salire in questi luoghi sacri. Il monte Asprano è patrimonio dei roccaseccani e di tutti i cittadini del mondo perché qui è nato il Dottore Angelico e tutti dobbiamo sentirci responsabili della sua conservazione”.

“Voglio ringraziare tutti i membri della mia amministrazione –  ha concluso Sacco –  i quali, senza indugio alcuno, oggi si sono messi a lavorare. A breve verrà anche risistemato il braciere realizzato dal maestro Rezza che è stato divelto. La nostra storia non va calpestata e mi auguro che anche attraverso questo gesto tutti ne diventino più consapevoli”.

Sacco su incontro in Regione per Saxa Gres: "Emersa la concretezza"

SAXA GRES, INCONTRO IN REGIONE, SACCO: “EMERSA LA CONCRETEZZA, ORA REMARE TUTTI DALLA STESSA PARTE PER CREARE LE CONDIZIONI FAVOREVOLI PER ACCOGLIERE CHI VUOLE INVESTIRE SU QUESTO TERRITORIO"
 
Il sindaco di Roccasecca: “Borgomeo ha dettato la road map: formalizzata l’offerta vincolante, entro tre mesi la nuova governance, entro fine estate la ripresa della produzione”
 
 
“Dal tavolo regionale è emersa quella concretezza che ci sia aspettava. Ora bisogna che tutti gli attori remino dalla stessa parte: la società, i sindacati, i lavoratori e soprattutto il territorio che deve dimostrare di essere unito, mettendo da parte divisioni e polemiche per fare in modo che chi vuole investire dalle nostre parti, possa trovare quelle condizioni giuste delle quali ha bisogno per fare impresa. Come amministrazione ci mettiamo a disposizione per qualsiasi iniziativa sia necessaria per preparare il campo più idoneo a chi vuole, ripeto, investire e valorizzare la forza lavoro di cui siamo dotati”.
 
E’ quanto dichiarato dal sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco al termine della riunione in Regione Lazio sulla vertenza Saxa Gres.
 
“Una riunione nella quale è emersa la concretezza della buona notizia rispetto all’offerta vincolante che è stata formalizzata, la concretezza della presenza di tutte le parti interessate - la Regione Lazio, con gli assessori Angelilli e Schiboni e il consigliere Maura, la proprietà, i sindacati, Unindustria -e soprattutto la concretezza della road map per il rilancio della nostra storica azienda: entro tre mesi la creazione della nuova governace della Saxa Gres e entro fine estate, comunque dopo gli otto mesi della proroga della cassa integrazione già accordata, la conclusione del lavori e la ripresa della produzione. Oggi è stata scritta una pagina importante per il futuro produttivo del nostro territorio. Mi sento di ringraziare la Regione Lazio per avere svolto egregiamente il ruolo di regia su questa vertenza,la proprietà, i sindacati e soprattutto i lavoratori che non hanno mai smesso di crederci, come mai ha smesso di farlo anche il Comune di Roccasecca. 
Il nostro territorio ha bisogno di credere in se stesso ed ha bisogno di investimenti e di investitori. È il momento dell’unità e della compattezza".

In corso i lavori di recupero del sentiero su monte Camarda

Sopralluogo del sindaco Giuseppe Sacco, in tuta e scarpe da ginnastica: “Si ammira uno spettacolo straordinario. Grazie alla collaborazione della XV Comunità montana”

Continua l’azione di sviluppo del turismo legato ai cammini



Roccasecca punta forte sullo sviluppo dei cammini e sulla valorizzazione dell’ambiente. Grazie alla collaborazione con la XV Comunità montana di Arce, sono in corso di ultimazione i lavori di recupero della sentieristica che conduce su monte Camarda.

Oltre alla sistemazione del sentiero, i lavori prevedono anche il rifacimento delle macere, così da permettere un sicuro e agile cammino da parte degli appassionati.

A verificare lo stato degli interventi, il sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco, il quale, indossando tutta e scarpe da ginnastica si è inerpicato sulla montagna.

“Uno spettacolo straordinario quello che si ammira da monte Camarda – ha spiegato il primo cittadino – con questo intervento recuperiamo un ulteriore pezzo del nostro patrimonio naturalistico e continuiamo nella valorizzazione di un segmento turistico come quello legato ai cammini.

Roccasecca è tappa del Cammino di San Benedetto e tanti sono i visitatori che attraversano la nostra città. Da tempo stiamo promuovendo questa nostra peculiarità e vogliamo insistere sempre più. Abbiamo iniziato da monte Camarda, ma proseguiremo anche in altre zone. Voglio ringraziare infine la XV Comunità montana di Arce e la commissaria Rossella Chiusaroli per la sinergia che abbiamo avviato per tali interventi”.

Consiglio comunale dell'11 dicembre

ROCCASECCA, SACCO: "DA TEMPO STIAMO SOLLECITANDO INIZIATIVE SUL TRACCIOLINO: ORA LO ABBIAMO ANCHE DELIBERATO IN CONSIGLIO"
 
Il sindaco: "Sul dissesto idrogeologico siamo al lavoro da tempo, lo dimostra la celerità per la frana di Corso San Tommaso".


"Abbiamo portato in consiglio la proposta della minoranza sulla messa in sicurezza del Tracciolino. L’atto però è stato modificato attraverso un emendamento proposto dalla maggioranza poi approvato all’unanimità, finalizzato ad intercettare eventuali fondi presso la Regione e presso diversi ministeri, dall’ambiente alle infrastrutture a quello del sud e del PNRR. Fondi per garantire non solo la messa in sicurezza della strada ma anche la conservazione e valorizzazione del sito sul profilo naturalistico".

A dichiararlo il sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco, a margine della seduta del consiglio comunale.

Aggiunge il sindaco Sacco: “Approfitto di questa circostanza però per evidenziare come sul tema del dissesto idrogeologico il Comune di Roccasecca già da tempo si sia attrezzato. Lo dimostrano i diversi interventi già in corso sul territorio ma soprattutto la frana su Corso San Tommaso verificatasi in questi giorni, a pochi passi dal palazzo comunale. Grazie alla programmazione degli anni precedenti finalizzata a individuare le aree a rischio idrogeologico e a reperire i fondi necessari, siamo riusciti ad intervenire in soli tre giorni evitando di chiudere un’arteria storica e di fondamentale necessità per la viabilità territoriale, a differenza di quanto sta avvenendo, per esempio, per strade provinciali e regionali da tempo non transitabili. Un risultato del quale voglio complimentarmi con gli uffici e con i nostri tecnici. Continuiamo a lavorare per il territorio”.

Il Consiglio comunale ha inoltre dato il via libera a diversi provvedimenti, tra i quali: il rinnovo della convenzione per la gestione associata della funzione di Segreteria comunale tra i Comuni di Roccasecca, San Vittore del Lazio e Colle San Magno, la convenzione per lo svolgimento della stazione appaltante con la Provincia di Frosinone e l’approvazione per la mozione per il mantenimento del 72° stormo dell’Aeronautica e della Scuola Elicotteristi al Moscardini di Frosinone.

Sacco: "Solo parlare di riapertura della discarica di Cerreto è imbarazzante"

Il sindaco: “Fondatezza a parte della notizia, noi siamo pronti a opporci in qualunque modo”

E mostra la foto della discarica di stamattina: “Al momento nessun lavoro in corso”

“Circola in queste ora la notizia di una ipotetica riapertura della discarica di Roccasecca. Vedremo. Certo che in un momento storico in cui si parla di green, di transizione ecologica e di impianti con tecnologie moderne, ripartire dalle discariche rappresenterebbe una scelta quanto meno tragicomica. Un po’ come tornare all’era del carbone mentre le macchine viaggiano con l’elettrico: E’ imbarazzante anche solo parlarne e mi fermo qui, perché il resto lo conosciamo tutti”.

Lo dichiara in una nota il sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco, che aggiunge:  “Senza contare che da queste parti abbiamo già qualche piccolo problemino tipo Stellantis e Reno De Medici. Comunque, fondatezza della notizia a parte, al netto di tutti i procedimenti ancora pendenti, Roccasecca e i roccaseccani c’erano prima e, se dovesse servire, ci saranno anche in futuro, senza macchia e senza paura”.

Infine il sindaco mostra la foto dell’area del V bacino: “Questa è l’area del V bacino stamattina. È così da quasi tre anni, non sembra ci siano opere in corso e noi, come diceva mia nonna, “non dormiamo da piedi”. Un messaggio chiaro.

Il Convento di San Francesco incanta il pubblico

Cultura, laboratori creativi, musicali, visite guidate e lezioni dell’università popolare: ricco il cartellone di eventi promosso dall’amministrazione comunale

Il sindaco Sacco e l’assessore Torriero: “Una città che si è messa in mostra, valorizzando il suo patrimonio architettonico”

Incontri culturali, laboratori creativi e di musica per i bambini, mostre fotografiche, anche la presentazione dei corsi dell’Università popolare e della terza età, oltre alle visite guidate. Ha fatto le cose in grande il Comune di Roccasecca per arricchire le due giornate di apertura straordinaria del Convento di San Francesco, nell’ambito dell’iniziativa sulle dimore storiche del Lazio.

Due giornate che hanno visto la partecipazione di tantissimi visitatori, rimasti veramente incantati dal bellissimo complesso architettonico roccaseccano.

Tra le iniziative di maggiore successo, oltre alle lezioni dell’Università popolare guidata dal rettore Maria Paola Quagliozzi, i laboratori di musica per bambini di Luciano Marcuccilli, la presentazione del metodo baby piano della maestra Katia Sacchetti e il laboratorio creativo di Paola Chiappini.

Apprezzata anche la mostra fotografica di Marco Divitini e le visite guidate da  parte di Angelo Ciampa.

A curare l’organizzazione delle due giornate, di concerto con tutti i componenti dell’amministrazione comunale, l’assessore Elisa Torriero.

“Una grandissima soddisfazione – ha dichiarato l’assessore Torriero – vedere un gioiello del nostro patrimonio artistico protagonista di tante iniziative è bellissimo. Un ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile queste due giornate. Abbiamo tantissime ricchezze sul territorio che vanno valorizzate, come stiamo facendo. Non è facile, ma è necessario che si lavori in tale direzione, attraverso la collaborazione tra pubblico e privato. Grazie a tutti i colleghi di amministrazione per la disponibilità e il sostegno ricevuto per l’organizzazione”.

“Una città che si è messa in mostra, ha raccontato le sue bellezze  e le sue abilità – ha aggiunto il sindaco Giuseppe Sacco – ha valorizzato un suo gioiello come il Convento di San Francesco e ne ha dimostrato le potenzialità come polo di diffusione della cultura locale. Grazie a Elisa Torriero per aver magistralmente coordinato le giornate, grazie a tutta l’amministrazione che l’ha supportata, grazie a coloro che sono stati protagonisti degli eventi. E grazie anche alla Regione Lazio, e all’assessore Baldassarre, per aver voluto credere nel progetto delle dimore storiche del Lazio. Roccasecca, anche stavolta, ha fatto la sua parte”.

Città di Roccasecca

Propter acquae penuriae id facere dissuasus, descendit ed in lateree eiusdem Montis Rocca, quae, Sicca nuncupatur, aedificavit.

Leone Ostiense

Comune di Roccasecca

  This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
  +39 0776 56981
  +39 0776 569845
  Via Roma - Roccasecca (Fr)
Codice Fiscale 81001750603
Partita Iva 00629710609

Provincia di Frosinone