Area finanziaria tributi commercio

  • Affidamento servizio di tesoreria

    Affidamento servizio di tesoreria

    Affidamento tramite procedura ad evidenza pubblica delservizio di tesoreriacomunale per il periodo dal  01/01/2018 al31/12/2022.

    {phocadownload view=file|id=57|target=s}

  • Al via sul territorio comunale l’installazione delle telecamere di sorveglianza

    Al via sul territorio comunale l’installazione delle telecamere di sorveglianza

     

    Come promesso e nell'ottica di un continuo miglioramento della qualità della vita per la nostra città è con entusiasmo che annunciamo l’attivazione della videosorveglianza che certamente contribuirà a rendere più sicuro il nostro territorio.

    Queste telecamere sono anche parte integrante del programma concordato con la rete di imprese costituitasi a Roccasecca. È un grosso risultato per tutta l’amministrazione ma in particolare voglio ringraziare per l'attento lavoro di questi mesi l'assessore al commercio dott.ssa Patrizia Delli Colli, il presidente dell’associazione commercianti Rocco Molle e tutte le singole attività che non hanno fatto mancare il proprio supporto all'iniziativa.

    In questo momento sono in corso di installazione 7 telecamere ma ne verranno istallate altre anche attraverso risorse messe a disposizione dell’ente per garantire il monitoraggio di tutto il territorio. Questo è il nostro modo, fattivo ed efficace, di proseguire sulla strada del cambiamento e della tutela di tutta Roccasecca. E questo è un altro punto del programma realizzato in meno di due anni di mandato. (Nelle foto le telecamere già installate al cimitero e sul palazzo municipale).

    videosorveglianza

    videosorveglianza2

  • Approvato il bilancio di previsione 2018

    Cari cittadini,
    in data odierna abbiamo approvato il bilancio di previsione 2018 e come lo scorso anno abbiamo messo a disposizione della città un documento contabile strutturato sulla veridicità che conferma quelle indicazioni che gradualmente stanno proiettando la città verso un percorso di sviluppo e di crescita.
    Come lo scorso anno abbiamo confermato l’impiego di risorse a favore del TURISMO, della CULTURA, del recupero del patrimonio e soprattutto a favore della SCUOLA e delle categorie più svantaggiate.
    Anche quest’anno abbiamo previsto stanziamenti per azioni contro la POVERTÀ' e contro il disagio ABITATIVO.
    Anche quest’anno verranno esonerate dal pagamento parziale della tassa sui rifiuti tutte quelle famiglie che convivono con un portatore di HANDICAP.
    Portatori di HANDICAP che sono esonerati anche dal pagamento della mensa e del trasporto scolastico.
    Ma non solo non abbiamo aumentato le tasse, in soli due anni abbiamo invertito la tendenza iniziando ad ABBASSARLE in anticipo rispetto alla promessa di farlo nel quinquennio, partendo proprio dalla TARI.
    E soprattutto senza sacrificare i servizi con una costante attenzione alla cura del decoro urbano e della sicurezza stradale, costantemente garantite grazie al lavoro degli operai comunali.
    Operai fondamentali anche nell’azione di recupero del patrimonio immobiliare comunale.
    Si pensi alla casa San Tommaso, alla Torre cilindrica, alla chiesa di Santa Croce, al ricovero Castiglia ed al convento, tutti beni recuperati che svolgono un ruolo cardine per il rilancio del TURISMO come abbiamo apprezzato qualche giorno fa durante la visita guidata al Castello dei Conti d’Aquino.
    Senza trascurare la casa cantoniera, da poco ristrutturata e che sarà la sede della PROTEZIONE CIVILE intercomunale che verrà inaugurata sabato 21 alle ore 17,30.
    E risorse di bilancio verranno utilizzate anche per implementare la VIDEOSORVEGLIANZA, già presente in alcune zone della città.
    Tutto questo nonostante il disavanzo prodotto dalle precedenti amministrazioni e nonostante i mutui che gravano e graveranno ancora per molti anni sulle tasche dei cittadini per un totale annuo di € 699.445,77.
    E se oggi nonostante questi debiti parliamo di riduzione delle tasse, di esonero per i piu svantaggiati e di iniziative per la CRESCITA è solo grazie all’opera costante di RISANAMENTO e TAGLIO ALLE SPESE superflue, che per anni hanno imperato a palazzo Boncompagni.
    Insomma, stiamo realizzando un’idea di città piu SICURA, finalmente VIVA, che INFORMA e collabora costantemente con i cittadini, che sta ONORANDO i propri debiti e che CRESCE investendo su se stessa, sulla sua storia e che ha iniziato a correre proprio attraverso quella PROGRAMMAZIONE di cui mai si parlava negli anni precedenti e che contabilmente viene tradotta nel BILANCIO che oggi abbiamo approvato.

    Il Sindaco

    Avv. Giuseppe Sacco

  • Avviso di selezione pubblica comparativa per la costituzione di un rapporto di lavoro a tempo determinato e tempo pieno nella posizione di istruttore direttivo contabile settore 2 finanziario/tributi/ commercio/personale

    avviso selezione istruttore direttivo contabile

     

    {phocadownload view=filelist|id=173|limit=6}

  • Avviso di sospensione dei mercati settimanali del mercoledì e del sabato

    Avviso di sospensione dei mercati settimanali del mercoledì e del sabato
    • Visto il DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 04.03.2020 “Ulteriori disposizioni attuative del D.L. del 23.02.2020 n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19. (200A1475) (GU n. 55 del 4-3-2020);
    • Visto il DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 08.03.2020 “Ulteriori disposizioni attuative del D.L. del 23.02.2020 n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19. (20A01522) (GU n. 59 del 8-3-2020);
    • Visto il DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 09.03.2020 “Ulteriori disposizioni attuative del D.L. del 23.02.2020 n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19. (20A01558) (GU n. 62 del 9-3-2020);
      Vista l’ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE LAZIO n. 4 del 08.03.2020;
      Vista l’ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE LAZIO n. 5 del 09.03.2020;

    Al fine di contrastare la diffusione del COVID-19

    si comunica che i mercati settimanali del mercoledì e del sabato risultano sospesi fino alla data del 03 aprile 2020 

     

    Dalla Civica Sede, 10 marzo 2020                                                  

    IL SINDACO F.to  Avv. Giuseppe Sacco

     

    {phocadownload view=file|id=471|target=s}

  • Avviso modifica mercato del sabato dal 7 novembre al 3 dicembre 2020

    Avviso modifica mercato del sabato dal 7 novembre al 3 dicembre 2020

    Avviso

    Visto il Decreto del Presidente del Consiglio dei Mìnistri del 03 novembre 2020 recante Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito, con modificazioni, dalla legge 25 maggio 2020. n. 35, recante «Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19», e del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2020, n. 74, recante «ulteriori misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19». (20A06109)

    Richiamto, in particolare, l'articolo 01, comma 9. lettera ff. del detto DPCM del 03 novembre 2020, valido su tutto il territorio nazionale, a tenore del quale, con riferimento alle "attività commerciali al dettaglio... nelle giomate festive e prefestive sono chiusi gli esercizi commerciali presenti all'interno dei centri commerciali e dei mercati, a eccezione de(i)... punti vendita di generi alimentari,... ";

    Si comunica che il Mercato rionale del sabato in località Stazione, a partire dal 07.11.2020 e fino al 03.12.2020 (giuste disposizioni del DPCM del 03.11.2020), si svolgerà secondo le abituali modalità solo per ibanchi di generi alimentarì

    I Cittadini sono invitati:

    • a tenere comportamenti idonei al rìspetto delle misure di contrasto alla diffusione del virus, per le quali occorre, al momento, e fatte salve successive ulteriori valutazioni conseguenti all'evolversi della situazione emergenziale, intervenire ai sensi dell'art. I, comma 9, DPCM 03 novembre 2020
    • a scongiurare situazioni di assembramento pregiudizievoli di ogni forma di prevenzione.

     

    Il responsabile del settore V dott Giovanni Rizza

    Il responsabile del settore II dott.ssa Elisa Colafrancesco

  • Avviso pubblico agevolazioni attività commerciali

    Avviso pubblico agevolazioni attività commerciali

    ATTIVITÀ COMMERCIALI, ARTIGIANALI E DI SERVIZI NEI PICCOLI COMUNI CON POPOLAZIONE FINO A 20.000 ABITANTI

    Con Deliberazione di Giunta Comunale n. 144 del 20/12/2019, il Comune di Roccasecca ha recepito la misura disposta dall’articolo 30-ter del Decreto Crescita, D.Lgs 30 aprile 2019 n.34, convertito in Legge il 27 Giugno 2019 "Agevolazioni per la promozione dell'economia locale mediante la riapertura e l'ampliamento di attività commerciali, artigianali e di servizi”, che consiste nell’erogazione di un contributo per l'anno nel quale avviene la riapertura o l'ampliamento degli esercizi individuati dalla norma e per i tre anni successivi.

    L'importo del contributo erogabile è rapportato alla somma dei tributi comunali dovuti dall'esercente e regolarmente versati nell'anno precedente a quello nel quale è presentata la richiesta.

    Il Comune di Roccasecca ha determinato la misura del contributo concedibile, come di seguito specificato:

    a) In caso di riapertura il contributo erogabile è pari a:

    • 100% dell'imposta municipale propria (IMU)
    • 100% del tributo per i servizi indivisibili (TASI)
    • 100% della tassa sui rifiuti (TARI)

    b) In caso di ampliamento il contributo erogabile è pari a:

    • 70% dell'imposta municipale propria (IMU)
    • 70% del tributo per i servizi indivisibili (TASI)
    • 70% della tassa sui rifiuti (TARI)

    LE ATTIVITÀ AMMESSE a beneficiare delle agevolazioni per la promozione dell’economia locale tramite la riapertura di esercizi chiusi da almeno 6 mesi e l’ampliamento delle attività già esistenti, devono appartenere ai seguenti settori:

    – Artigianato

    – Turismo

    – Commercio al dettaglio, limitatamente ai soli “esercizi di vicinato” e alle “medie strutture di vendita” di cui all’art. 4 comma 1, lettere d) ed e) del D. Lgs. N. 114 del 1998, compresa la somministrazione di alimenti e bevande

    – Fornitura di servizi destinati alla tutela ambientale, alla fruizione di beni culturali e al tempo libero

     

    NON POSSONO BENEFICIARE DELLE AGEVOLAZIONI:

    – Coloro che subentrano a qualunque titolo, in attività già esistenti e precedentemente interrotte;

    – Le aperture di nuove attività e le riaperture, conseguenti a cessione di un'attività preesistente da parte del medesimo soggetto che la esercitava in precedenza o, comunque, di un soggetto, anche costituito in forma societaria, che sia ad esso direttamente o indirettamente riconducibile;

    – Le attività “compro oro”, le sale scommesse o quelle che al loro interno hanno apparecchi di intrattenimento.

    La richiesta di incentivi va presentata al Comune dove è ubicato l'esercizio dal 1° Gennaio al 28 Febbraio di ogni anno.

    Per gli esercizi ubicati nel Comune di Roccasecca, le domande devono essere inoltrate utilizzando il modulo scaricabile nella presente sezione.

    L'invio può essere effettuato tramite le seguenti modalità:

    - posta elettronica certificata al seguente indirizzo PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    - raccomandata A/R indirizzata al Comune di Roccasecca - Ufficio Commercio e Ufficio Tributi – Via Roma, 7 - 03038 - Roccasecca (FR).

    - consegna a mano all’Ufficio protocollo del Comune di Roccasecca, Via Roma, 7

    Per ulteriori informazioni è possibile inoltre contattare l'ufficio Commercio tel. 077656981 email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

     

    {phocadownload view=file|id=378|target=s}

    {phocadownload view=file|id=377|target=s}

    {phocadownload view=file|id=379|target=s}

     

  • Avviso pubblico per l’accesso al fondo sostegno imprese

    Avviso pubblico per l’accesso al fondo sostegno imprese

    contributo per le conseguenze dell’emergenza sanitaria “Covid-19” progetto “Rilanciamo Roccasecca”

     

    {phocadownload view=filelist|id=196|limit=3}

  • Avviso pubblico riduzione TARI utenze non domestiche

    Avviso pubblico riduzione TARI utenze non domestiche

     

    Avviso pubblico per la concessione della riduzione della TARI (tassa rifiuti) 2021 a favore delle utenze non domestiche aventi sede operativa nel Comune di Roccasecca

     

    {phocadownload view=file|id=929|target=s}

    {phocadownload view=file|id=928|target=s}

    {phocadownload view=file|id=930|target=s}

  • Avviso sospensione temporanea servizi 6 marzo 2019

    Avviso sospensione temporanea servizi

    Si informa che mercoledì 6 marzo 2019, dalle ore 8.00 e fino al termine delle operazioni, sarà effettuato un intervento tecnico sul sistema Hypersic presso gli uffici del Comune di Roccasecca.

    Durante le operazioni non sarà possibile garantire i servizi connessi al sistema.

     

     {phocadownload view=file|id=185|target=s}

  • Baratto Amministrativo 2018

    Baratto Amministrativo 2018

    Avviso pubblico per la presentazione di progetti di riqualificazione del territorio volti ad ottenere agevolazioni tributarie di cui all’art. 24 della L. 164/2014 e dell’art. 190 del D.Lgs. 50/2016, cd. “BARATTO AMMINISTRATIVO”.

    L’Amministrazione Comunale informa la cittadinanza che il Consiglio comunale, con atto n. 1 del 28/03/2017 ha approvato il regolamento sul BARATTO AMMINISTRATIVO.

    Con delibera di giunta comunale n. 100 del 27/06/2018, per l’anno 2018, è stato fissato in € 1.500,00 il limite massimo complessivo entro il quale esercitare il baratto amministrativo ed in € 350,00 il limite individuale;

    In esecuzione di detta delibera, l’Amministrazione Comunale intende procedere alla selezione dei soggetti che presentino istanza secondo le seguenti indicazioni entro la data del 18.07.2018

     

    1. A) BENEFICIARI

    Sono ammessi al bando “Baratto Amministrativo” i soli Cittadini residenti, soggetti passivi dei tributi: TARI e TASI di cui all’art. 3 del Regolamento del Baratto Amministrativo. Gli interventi sono da realizzarsi con riferimento esclusivo all’entità del tributo relativo all’annualità in corso all’atto dell’esecuzione degli stessi e dovranno completarsi entro la medesima annualità

     

    1. B) REQUISITI DEI PROPONENTI (art. 6 regolamento C.C. n. 1 del 28/03/2017)

    Possono partecipare alla selezione i cittadini in possesso dei seguenti requisiti:

    1. Residenza nel Comune di Roccasecca;
    2. ISEE inferiore o uguale a € 8.500,00;
    3. Età non inferiore ad anni 18 e non superiore ad anni 70;
    4. Idoneità psico-fisica in relazione alle caratteristiche dell’attività o del servizio da svolgersi con autodichiarazione, da verificare da parte del Medico convenzionato con l’ente
    1. C) CONTENUTI DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE PER PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI RIQUALIFICAZIONE DEL TERRITORIO COMUNALE SU ISTANZA DI CITTADINI SINGOLI

    Il proponente, entro il termine del 18.07.2018 può presentare presso l’ufficio protocollo comunale Via Roma n. 7 – 03038 Roccasecca (FR) domanda di partecipazione all’iniziativa del Comune, che dovrà contenere i seguenti elementi:

    1) Generalità completa del proponente;

    2) Possesso dei requisiti richiesti dall’avviso pubblico;

    3) Progetto che si intende a propria cura ed uso, realizzare nell’ambito delle tipologie di intervento di cui alla successiva lettera F;

    4) Eventuale attrezzatura che si intende mettere a disposizione per la realizzazione degli interventi proposti;

    5) Disponibilità in termini di tempo.

    Costituiscono casi di esclusione la presentazione delle domande pervenute oltre il termine previsto, e le domande non sottoscritte dai proponenti.

    1. D) VALUTAZIONE DEL PROGETTO PRESENTATO SECONDO CRITERI DI AMMISSIBILITA' TECNICO-CONTABILE

    La proposta di collaborazione sarà sottoposta alla valutazione dell’apposita commissione per una valutazione tecnica e contabile in relazione alle linee di programmazione dell'attività dell'Ente; la proposta sarà successivamente verificata dalla Giunta, che definirà, a seguito di relazione dettagliata degli uffici, la tipologia, l'entità e le condizioni per l'applicazione delle agevolazioni tributarie nei casi rientranti nelle previsioni di cui all'art. 24 legge n. 164/2014 e all’art. 190 D.Lgs. 50/2016. In caso di esito favorevole dell'istruttoria, l'iter amministrativo si concluderà con la sottoscrizione del patto di collaborazione (accettazione da parte del destinatario del contenuto della comunicazione di cui all’art. 6, commi 3 e 4, del regolamento), che rientrerà tra le competenze gestionali del responsabile del Servizio interessato all'intervento. I patti di collaborazione sottoscritti saranno pubblicati sul sito comunale.

     

    1. E) LIMITI ECONOMICI DELLE AGEVOLAZIONI AI SENSI DELL'ART. 24 L. 164/14 PER I PROGETTI PRESENTATI SU ISTANZA DI CITTADINI

    Il valore economico del progetto proposto da un singolo cittadino (a valere per tutto il nucleo familiare), è fissato in un massimo di euro 350,00 (trecentocinquanta): la somma complessiva che viene messa a disposizione per le agevolazioni di cui all'art. 24 legge n. 164/2014 e all’art. 190 D.Lgs. 50/2016 per i progetti presentati è pari ad euro 1.500,00 (millecinquecento) per l'esercizio 2018. Le agevolazioni, che potranno essere concesse a seguito di rendicontazione dei progetti effettuati, si riferiranno alla TARI e/o TASI 2018.

    1. F) OGGETTO DEGLI INTERVENTI PRESENTATI DAI CITTADINI

    Gli interventi dei cittadini attivi avranno carattere occasionale e non continuativo, e saranno finalizzati alla cura o alla gestione condivisa di aree ed immobili pubblici.

    • manutenzione, sfalcio e pulizia delle aree verdi, parchi pubblici e aiuole;
    • sfalcio e pulizia dei cigli delle strade comunali e sentieri;
    • attività legate alla gestione dei rifiuti;
    • pulizia delle strade, piazze, marciapiedi e altre pertinenze stradali di proprietà o competenza comunale;
    • pulizia dei locali di proprietà comunale;
    • lavori di pulizia e piccola manutenzione degli edifici comunali con particolare riferimento ad edifici scolastici, centri civici, ecc.;
    • manutenzione delle aree giochi per bambini, arredo urbano, ecc.

    Tali interventi dovranno essere contenuti in progetti presentati dal soggetto contribuente, secondo quanto disciplinato dall’art. 5, e dettagliati in moduli composti da n. 8 ore ciascuno cui associare il valore simbolico di € 60,00 per ogni modulo, da utilizzare per la quantificazione dell’agevolazione tributaria riconoscibile, entro il limite massimo individuale di € 350,00 a famiglia, come stabilito ai sensi dell’art. 4.

    1. G) ADESIONE A PROGETTI ELABORATI DAGLI UFFICI COMUNALI

    I medesimi beneficiari di cui all'articolo 3 del regolamento citato potranno aderire, sempre entro il termine del 18.07.2018, ai progetti di riqualificazione e manutenzione dei beni pubblici

     

    1. H) LIMITI ECONOMICI DELLE AGEVOLAZIONI AI SENSI DELL'ART. 24 LEGGE N. 164/2014 E DELL’ART. 190 D.LGS. 50/2016 PER ADESIONE A PROGETTI ELABORATI DAGLI UFFICI COMUNALI

    Nel caso in cui l’importo totale delle richieste fosse superiore all’importo complessivo del “baratto amministrativo” fissato in € 1.500,00, la graduatoria privilegerà le fasce sociali più deboli, assegnando un punteggio secondo la seguente tabella:

    ISEE sino a € 2.500,00

    10

    ISEE da € 2.500,01 a € 4.500,00

    8

    ISEE da € 4.500,01 a € 8.500,00

    6

    Mancanza di occupazione e assenza di forme di integrazione e sostegno al reddito previsti per legge o altra forma di contributo economico (punteggio per ciascun membro maggiorenne della famiglia)

    6

    Mancanza di occupazione e presenza di forme di integrazione e sostegno al reddito previsti per legge o altra forma di contributo economico (punteggio per ciascun membro maggiorenne della famiglia)

    5

    Stato di cassa integrazione (punteggio per ciascun membro maggiorenne della famiglia)

    2

    Persone che vivono sole e sono prive di una rete familiare di supporto

    10

    Nuclei monogenitoriali con minori a carico

    10

    Nuclei familiari con 4 o più figli minori a carico

    15

    1. I) ASSICURAZIONE

    In applicazione dell'art. 9 del regolamento il Comune assicura con polizza per la responsabilità civile verso terzi, i cittadini che svolgono gli interventi previsti dal baratto amministrativo, e con polizza per gli infortuni che gli stessi dovessero subire durante lo svolgimento delle attività.

    Per eventuali ulteriori informazioni gli interessati potranno rivolgersi al settore II al seguente indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure telefonicamente dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 12:00 al seguente numero 0776.569911.

    Responsabile del procedimento: dott. Emilio Munno

    Roccasecca, lì 03.07.2018

    Il Responsabile del Settore II°
    dott. Emilio Munno

     

    Avviso in formato ODT

    Avviso in formato PDF

    Modulo di domanda in formato PDF

  • Bonus idrico

    Dal 1 luglio i cittadini con un ISEE inferiore ad €. 8.107,50 protratto usufruire di uno sconto sulle bollette del servizio idrico.
    Le domande potranno essere presente presso l’ufficio servizi sociali del Comune di ROCCASECCA.

  • Carta della famiglia - avviso per commercianti e fornitori di servizi

    Carta della famiglia - avviso per commercianti e fornitori di servizi

    Il ministero del lavoro e delle politiche sociali ha emanato un avviso pubblico per l'adesione da parte degli esercizi commerciali di vendita del dettaglio, i fornitori dei servizi aventi qualsiasi forma giuridica sul territorio del Comune di Roccasecca, finalizzato all'applicazione di sconti sull'acquisto di beni alimentari e non alimentari attraverso la carta della famiglia rilasciata dal comune di Roccasecca.

    Pertanto, gli interessati potranno compilare il modulo presente anche on-line e presentarlo presso gli uffici addetti del comune per la finalizzazione dell'emanazione del bollino.

    {phocadownload view=file|id=86|target=s}

     

    Approfondimento: Carta della Famiglia

  • Corso di avviamento all'apicoltura

    Corso di avviamento all'apicoltura

    a cura della XV Comunità Montana "Valle del Liri". 

    A chi è rivolto: a chi intende avviare un'impresa apistica, agli agricoltori interessati a diversificare la professione e all'attività di impollinazione delle api e a chi vuole semplicemente imparare a gestire le arnie a livello amatoriale. Il corso fornisce le basi tecniche per imparare a gestire uno o più alveari.

    Durata del corso: 12 ore suddivise in 4 incontri teorico-pratici

    Costo: 35 euro

    Docente: Dott.ssa Forestale S. Di Gioia, apicultrice.

     

    {phocadownload view=file|id=111|target=s}

  • Corso Imprenditore agricolo professionale

    Corso Imprenditore agricolo professionale

    Comunicazione a cura di Aspiin.

    Come previsto dalla Misura 1 Sottomisura 1.1. del Piano di Sviluppo Rurale del Lazio 2014-2020, il corso ha l’obiettivo di formare ed aggiornare gli agricoltori titolari di imprese e gli addetti al settore, sostenendoli nelle loro attività e nell’accesso a tutte le misure di finanziamenti ed agevolazioni fiscali a sostegno del Psr.
    La partecipazione al corso, al quale saranno ammessi solamente 20 iscritti e 5 uditori, è finanziata dalla Regione Lazio e, pertanto, gratuita. Le lezioni avranno una durata di 150 ore complessive e si svolgeranno presso la sede didattica dell’Azienda Speciale a Frosinone, in via Marittima, 423. Al termine del percorso formativo sarà rilasciato un attestato di frequenza valido su tutto il territorio nazionale.
    Le domande di partecipazione, da consegnare a mano o via posta elettronica, dovranno pervenire entro il prossimo 20 aprile alle ore 12 presso la sede amministrativa dell’Aspiin in viale Roma a Frosinone o via mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. L’accertamento dei requisiti ed il controllo delle domande sarà effettuato da una apposita Commissione. La graduatoria degli idonei alla selezione, verrà stilata sulla base dei requisiti posseduti e dell’esito delle eventuali prove selettive.
    Per tutti i dettagli sulle modalità e i requisiti è possibile rivolgersi a Simonetta Ceccarelli – Aspiin Tel. 0775/275268, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure cliccare sul link http://www.aspiin.it/corso-iap-imprenditore-agricolo-professionale/.

  • Costituita "Le vie Rete di Imprese Roccasecca"

    Questo pomeriggio, dinanzi al notaio Dott. Imparato si è ufficialmente costituita "Le vie Rete di Imprese Roccasecca". Presenti 55 commercianti di Roccasecca che negli scorsi mesi, coordinati dall'assessore al commercio Patrizia Delli Colli, si sono organizzati e uniti per ottenere il finanziamento di centomila euro approvato dalla Regione Lazio con determinazione n. G07999 del 7 giugno 2017. Un finanziamento volto ad attuare una serie di interventi tra i quali la realizzazione di un piano di marketing per inquadrare il posizionamento e il lancio della Rete, funzionale anche alla definizione dell’assetto commerciale, artigianale e dei pubblici esercizi, l’acquisto di alcuni dispositivi di videosorveglianza, di strumenti utili alla manutenzione delle aree di prossimità alle attività coinvolte, di pedane per agevolare l’ingresso dei diversamente abili presso le attività commerciali e i siti di interesse pubblico, nonché interventi di manutenzione e arredo dell’ambiente urbano.
    A presiedere "Le vie rete di imprese Roccasecca" è stato designato Rocco Molle, mentre Rossella Minicillo ricoprirà la carica di vice presidente. 
    Grande soddisfazione è stata espressa da parte di tutti gli esercenti coinvolti nel programma di Rete per questo importante obiettivo che è stato raggiunto anche grazie al supporto dell’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Giuseppe Sacco, cui spetterà il ruolo di controllare e rendicontare presso la regione Lazio sull'operato della rete.

  • Da lunedì 18 ripartiranno quasi tutte le attività commerciali

    L’amministrazione comunale, consapevole del momento di difficoltà che vive il nostro tessuto commerciale, ha deciso adottare un pacchetto di misure concrete con risorse di bilancio comunale, che serve a dare sostegno a chi in queste ore si sta preparando per ripartire.
    Le iniziative sono state concertate all’esito degli incontri avvenuti in comune con la Rete di Imprese anche alla presenza dell’assessore al commercio Delli Colli.
    Abbiamo predisposto un protocollo d’intesa che firmeremo con la rete che prevede queste misure:
    - esenzione dal pagamento della TARI per il periodo di chiusura degli esercizi commerciali;
    - concessione di un piccolo contributo a fondo perduto,
    - ampliamento degli spazi di occupazione del suolo pubblico (eventualmente usufruendo anche della sede stradale ove richiesto)
    - esonero dal pagamento della Tosap 2020
    - Esonero pagamento stallo mercati settimanali.
    Le attività, ove possibile, per favorire il commercio in città applicheranno una scontistica ai cittadini di roccasecca.
    Siamo certi che queste agevolazioni condivise da tutta la maggioranza che ringrazio daranno non solo ossigeno, ma una bella iniezione di fiducia per una città a forte vocazione commerciale come Roccasecca.

    #rilanciamoroccasecca

  • Debito Saf Colfelice

    Debito Saf Colfelice

    Cari Cittadini,

    nei giorni scorsi avrete appreso dalla stampa dell’iniziativa giudiziaria avanzata verso la SAF di Colfelice, che è debitrice del Comune di Roccasecca di importanti somme, addirittura dal 2004.

    Infatti, un’attenta verifica contabile ci ha permesso di scoprire risorse che in questi anni nessuno aveva mai cercato ne’ richiesto.

    Con questa disponibilità avremmo potuto fare come hanno fatto tutti i precedenti amministratori, ovvero mettere in cantiere qualche opera traferendo alle future generazioni le situazioni debitorie ereditate.

    Ma proseguendo nell’opera di risanamento dell’ente, abbiamo invece deciso di eliminare le pendenze economiche accumulate in questi anni per rendere questo comune finalmente sano e virtuoso.

    E infatti proprio oggi in consiglio comunale abbiamo coperto debiti per oltre mezzo milione di euro, praticamente chiudendo in buona parte i conti con il passato.

    Da quest’anno il Comune di Roccasecca dopo decenni tornerà ad essere puntuale in tutto, soprattutto nei pagamenti, ed i cittadini non avranno piu sulla loro testa quell’indebitamento cronico che li esponeva ogni anno al rischio di aumento delle tasse (a parte i famosi mutui fino al 2044)

    Se 2 anni fa ci avessero detto che in soli 2 anni si poteva risanare questo comune non ci avremmo mai creduto.
    Ma l’impegno e la costanza alla lunga pagano sempre...è il caso di dirlo.

  • Decreto sindacale: modifica orari di servizio degli uffici comunali

    Decreto sindacale: modifica orari di servizio degli uffici comunali

    Decreto n. 16 del 09 novembre 2020

     

    Oggetto: orario di servizio del personale dipendente degli uffici comunali. Modifica.

     

    Il Sindaco, richiamati:
    • l’art. 50 comma 7 del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267 “Testo Unico sull’ordinamento degli Enti Locali”, che attribuisce al Sindaco il compito di coordinare gli orari degli esercizi commerciali, dei servizi pubblici, nonché di apertura al pubblico degli uffici pubblici localizzati nel territorio al fine di armonizzare l’espletamento dei servizi con le esigenze complessive e generali degli utenti;
    • l’art. 2, comma 1, del D.Lgs. 30 maggio 2001 n. 165 “Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle Amministrazioni Pubbliche”, che indica, alla lettera e) tra i criteri generali “l’armonizzazione degli orari di servizio di apertura degli uffici con le esigenze dell’utenza e con gli orari delle amministrazioni pubbliche dei paesi dell’Unione Europea”;
    • l’art. 22, commi da 1 a 5, della Legge 23/12/1994 n. 724 recante “Misure di razionalizzazione della Finanza Pubblica” che:
    - ridefinisce la materia dell’orario di servizio e dell’orario di lavoro dei dipendenti delle pubbliche Amministrazioni con l’obiettivo di rendere le attività delle stesse funzionali alle esigenze degli utenti;
    - ha previsto l’obbligo generale delle Amministrazioni di articolare l’orario di servizio degli uffici pubblici su cinque giorni settimanali anche in ore pomeridiane, fatto salvo che l’Amministrazione per particolari esigenze da soddisfare con carattere di continuità per tutti i giorni della settimana possa adottate anche orari di servizio su sei giorni settimanali;
    • l’art. 5, c. 6 del vigente Regolamento comunale per la disciplina dell’orario di lavoro il quale precisa che: “In tutti i casi in cui il Sindaco modifichi l’orario di servizio di una o più strutture, il cambio avverrà senza particolari formalità salvo la comunicazione tempestiva al Settore Personale”.

    CONSIDERATO che l’attuale orario di servizio degli Uffici comunali prevede la modulazione delle 36 ore su cinque giornate con due rientri settimanali;

    RICHIAMATO l’art 19 della CCDI anno 2019/2021 sottoscritta in data 26/10/2020;

    RITENUTO opportuno modificare l’orario di servizio degli Uffici comunali fermo restando le 36 ore settimanali e l’attuale modulazione in cinque giornate (dal lunedì al venerdì) con la sola modifica dei rientri pomeridiani che saranno

    previsti dalle ore 15:00 fino alle ore 18:00 e non più dalle 15,30 alle 18,30;

    Tanto premesso, decreta 

    DI STABILIRE che a far data dal 1 dicembre 2020, e sino a nuove e diverse disposizioni in merito, gli Uffici Comunali rispetteranno i seguenti orari di servizio:
    Dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle ore 14:00
    Rientro pomeridiano settimanale il martedì e il giovedì dalle ore 15:00 alle ore 18:00

    DI NOTIFICARE copia del presente provvedimento a tutti i Responsabili di Settore;

    DI DISPORRE la pubblicazione del presente atto all’Albo pretorio informatico e sul Sito Istituzionale dell’Ente, nel rispetto della normativa vigente in materia di trasparenza amministrativa.

    Dalla Civica Sede, lì 09-11-2020

    Il Sindaco Avv. Giuseppe Sacco

     

    {phocadownload view=file|id=871|target=s}

  • Dona il tuo 5x1000 al Comune di Roccasecca

     

    Con una firma il tuo contributo resta a Roccasecca.

    Che cos'è?

    Nella dichiarazione dei redditi dell'anno 2018 è inserita una scheda che permette di scegliere la destinazione del 5 per mille dell'IRPEF a sostegno delle attività sociali svolte dal proprio comune di residenza.
    La destinazione del 5 per mille a favore del proprio comune di residenza e quella dell'8 per mille, a favore degli enti religiosi o dello Stato, non sono in alcun modo alternative fra loro e il cittadino non deve sostenere costi aggiuntivi.

Città di Roccasecca

Propter acquae penuriae id facere dissuasus, descendit ed in lateree eiusdem Montis Rocca, quae, Sicca nuncupatur, aedificavit.

Leone Ostiense

Comune di Roccasecca

  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  +39 0776 56981
  +39 0776 569845
  Via Roma - Roccasecca (Fr)
Codice Fiscale 81001750603
Partita Iva 00629710609

Provincia di Frosinone